La Sardegna è stata usata dall’Italia come una discarica di rifiuti militari cancerogeni

L’impatto di una occupazione militare così vasta che coinvolge decine di Comuni e che dura dagli anni ’50 è stato devastante dal punto di vista sanitario, ma anche economico e sociale. In Sardegna ci sono tre poligoni militari (Quirra, Capo Frasca e Teulada) tra i più grandi d’Europa, e basi militari aeree come quella di Decimomannu.