Nùgoro

Solidarietà al sindaco Bianchi e al sindaco Scanu

24 luglio 2012 nuoro

Di Federica Serra
Coordinatrice Politica – ProgReS Nuoro

ProgReS – Progetu Repùblica Nuoro manifesta solidarietà al sindaco Bianchi di Nuoro e al sindaco Scanu di Sindia per i gesti minatori subiti. Noi pensiamo che il dissenso abbia pieno diritto di essere espresso in modo democratico e all’interno di contesti civili che sicuramente non contemplano il recapito una lettera anonima o di una bomba e da sempre ci appelliamo a principi di non-violenza come unica strada ammissibile per veicolare qualsiasi proposta. Ogni iniziativa che esula da questo percorso deve essere condannata senza mezzi termini in maniera forte e chiara e chi usa sistemi intimidatori e illegittimi non merita di partecipare alla costruzione della nostra società sarda.

In una società sana i fatti di cronaca diminuiscono mentre aumentano le iniziative, la partecipazione e le proposte. Purtroppo non è questo il caso. Dobbiamo constatare ancora alcuni non trovano un proprio spazio civile di espressione. L’uso della minaccia non è altro che l’incapacità di elaborare una proposta alternativa credibile a ciò che arriva dall’alto.

Continua a leggere: Solidarietà al sindaco Bianchi e al sindaco Scanu

Anche la Provincia di Nuoro favorevole all’Agenzia Sarda delle Entrate

20 luglio 2012 Agenzia Sarda delle Entrate

Per la prima volta in sessanta anni di autonomia sarda vediamo applicato lo strumento della legiferazione popolare, che propone dal basso non per interesse personale ma per dotarsi di sistemi efficaci e funzionali al miglioramento in materia di fiscalità e incidere positivamente sul potenziale di sviluppo che questa può offrire.

In seguito alla raccolta firme promossa dal comitato promotore per l’istituzione di un’Agenzia sarda delle entrate, sottoscritta da circa 25.000 sardi, anche in Provincia a Nuoro si votato l’ordine del giorno a larghissima maggioranza con 15 voti a favore e 2 astenuti.

Continua a leggere: Anche la Provincia di Nuoro favorevole all’Agenzia Sarda delle Entrate

Inceneritori e dintorni

8 luglio 2012 Anghelu

introduzione di ProgReS – Progetu Repùblica Nugoro

testo di Anghelu Morittu
Consigliere del Comune di Silanus

In provincia

ProgReS-Progetu Repùblica esprime rammarico per gli esiti del consiglio provinciale di Nuoro riguardo il documento sullo smaltimento dei rifiuti in Provincia. In particolare riteniamo grave il fatto che il Consiglio non abbia votato contro il bando, indetto da un consorzio in liquidazione, per la costruzione di una nuova linea di incenerimento nella zona industriale di Tossilo a Macomer.

Di fatto la maggioranza di centrosinistra sconfessa le linee guida indicate dall’assessore Ivo Carboni e dalla commissione ambiente. Paradossale il fatto che la giunta di centrosinistra appoggi la politica del centrodestra in Regione al contrario di quanto fece quando, con una giunta del suo stesso colore, si oppose alla costruzione di un inceneritore nel centro Sardegna.

Il gruppo consiliare di ProgReS e il consigliere Bobore Bussa si sono opposti a tale risoluzione convinti che si debba investire su sistemi alternativi all’incenerimento. Il rischio è che si condanni il territorio del Marghine ad altri trent’anni di problemi ambientali, con ricadute negative sul comparto agroalimentare e con incertezza occupazionale sul lungo periodo.

Saranno Fumosi

Di settimana in settimana, di mese in mese dovremo aspettare ancora qualche giorno per conoscere la posizione in materia di rifiuti della Provincia di Nuoro, molto probabilmente in molti gruppi ci sarà libertà di coscienza e ognuno voterà un po’ come gli pare a seconda delle propri interessi e di quelli del proprio elettorato. L’unico partito rappresentato in provincia ad aver espresso una posizione chiara e coerente in materia di rifiuti è stato ProgReS, da parte degli altri è finora impossibile trovare una posizione univoca in merito.

Continua a leggere: Inceneritori e dintorni

ProgReS Progetu Repùblica addòbiat Orosei

14 giugno 2012 Orosei

Arresonada pùblica a subra de s’indipendèntzia de sa Sardigna.

Sàbadu 16 de Làmpadas 2012, a sas 6 e mesu de sero

Pratza Santu Baìngiu, Orosei NU

Ant a intervènnere:

Federica Serra – Coordinadora Polìtica ProgReS Nùgoro
Mimmo Sedda – ProgReS Baronia
Bobore Bussa – Cunsigeri provintziale ProgReS

Coòrdinat su dibàtitu Iaele Serra

ProgReS punta i riflettori sull’economia etica

6 giugno 2012 finanza

da La Nuova Sardegna del 06/06/2012

NUORO Nuovo incontro di formazione politica, questa sera alle 18,30. L’iniziativa è di ProgReS che stavolta punta i riflettori sull’attuale crisi finanziaria ed economica, una situazione che pone la Sardegna davanti a scelte importanti che vanno dalla immediata realizzazione di un sistema di entrate fiscali proprio e indipendente da quello dello stato italiano, a un sistema del credito a misura delle imprese sarde. Dunque fare impresa e metterla a sistema e conquistare il mercato interno dei prodotti agroalimentari, oggi occupato per oltre il 70% da prodotti di importazione, devono essere le priorità politiche di chi governa e governerà la Sardegna.

In quest’ottica, ProgReS Progetu Repùblica, organizza per stasera nella sede di via Chironi 36, un incontro di formazione politica aperto ad attivisti e ai cittadini che intendono approfondire i temi della finanza etica, dei sistemi di compensazione multilaterale, delle prospettive di creazione di nuove imprese. Relatori d’eccezione saranno Giovanni Acquati presidente dell’Associazione Soliles che si occupa di finanza etica, esperto di sviluppo locale, già tra i fondatori di Banca Etica, che parlerà di banche e crisi finanziaria e idee per la creazione di un sistema bancario sardo etico, innovativo, umano, e Roberto Spano, consulente della società Tecnai di Cagliari e attivista del Comitato Fiocco Verde che invece parlerà di circuiti di imprese e sistemi di compensazione multilaterale. Interverrà anche il consigliere provinciale di ProgReS nonchè imprenditore agricolo, Bobore Bussa, che parlerà di nuove idee per nuove opportunità di impresa in Sardegna.

Apriranno e coordineranno il dibattito, Federica Serra, coordinatore politico regionale di ProgReS Nùgoro e Francesco Tuffu, responsabile regionale comunicazione.

Incontro di formazione politica su banche e finanza

3 giugno 2012 finanza

Stato di grave inquinamento del lago Cedrino e dei suoi affluenti

26 marzo 2012 fiume

Di ProgReS Nugoro

In attesa che approdi in Consiglio Provinciale l’interrogazione del Gruppo ProgReS sullo stato delle acque del lago Cedrino, gli uffici dell’Assessorato all’Ambiente hanno già fornito i risultati delle analisi e del monitoraggio che la Provincia svolge regolarmente. La situazione che emerge è a dir poco preoccupante.

Nella relazione del settore ambiente della Provincia si legge che “particolare rilevanza assume la situazione degli scarichi non depurati della città di Nuoro”. In particolare si sottolinea come “il depuratore di Su Tuvu è realizzato solo in parte rispetto al progetto originario e tratta un carico di liquami pari a 20.878 abitanti equivalenti, cioè circa il 40% dei liquami prodotti da tutta la città”.
Il secondo lotto del depuratore non risulta terminato a causa del fallimento dell’impresa che aveva vinto l’appalto.

Ad oggi non risultano serviti dal’impianto di depurazione alcuni grossi quartieri come: Preda Istrada, Sa ‘e Cannas, Badu ‘e Carros, Città Giardino, Sa Terra Mala, e Monte Jaca. Perciò i liquami vengono scaricati direttamente tal quali nei fiumi Rio Cannas, Rio Sa Tanca ‘e s’ena e nel rio non meglio identificato in località Mughina. Tale situazione è facilmente verificabile recandosi nei pressi della futura stazione di pompaggio in località Sa Terra Mala dove sgorga la fogna a cielo aperto che si riversa nel rio su Grumene che arriva al Cedrino passando per Su Gologone.

All’inquinamento prodotto dalla città di Nuoro si aggiunge quello di altri paesi che scaricano ugualmente nel Cedrino. Alcuni hanno sistemi abbastanza efficienti ma altri, come Dorgali e Mamoiada, presentano criticità funzionali importanti. Si segnalano comunque problemi anche all’impianto del Sologo.

Tutte queste inefficienze provocano il riversamento di liquami nel lago Cedrino che al momento risulta la più importante fonte di approvvigionamento idrico per le aziende agricole della Baronia e non solo.

Continua a leggere: Stato di grave inquinamento del lago Cedrino e dei suoi affluenti